Realtà virtuale: il vero obiettivo è la Social VR

Gabriele Cazzulini
0 commenti
Blog


blog1

25 febbraio 2016


La realtà virtuale (VR) è un’esperienza incredibile. Ma oggi deve ancora vincere una sfida decisiva: integrarsi con i social media per essere condivisa.

Realtà virtuale, ma individualista

La realtà virtuale (VR) è un’esperienza dirompente. E’ un salto quantico, per la tecnologia usata ma soprattutto per l’esperienza sensoriale. Non c’è confronto con un testo, una foto, un video, oppure la televisione, il web, la radio – questi sono media, cioè mediano tra un contenuto e il suo fruitore, tra chi trasmette e chi riceve un messaggio.

Ma… c’è un limite intrinseco anche in questa realtà virtuale. La premessa è ovvia. Non siamo negli anni ’90 del web. Siamo nell’età dei social media. Quindi pretendiamo di socializzare, condividere ogni esperienza, che viene raccolta ed esposta sul web, con sempre meno filtri: video, girati in modo spontaneo, senza filtri, subito pronti e subito condivisi. E’ Snapchat. Per non parlare della chat-izzazione del marketing: persino l’icona sacra dell’email rischia di passare in second’ordine rispetto all’immediatezza della conversazione in una chat. Meno fredda, più dinamica e colorata. Personale.

La sfida: connettersi e condividere

Quindi il limite è: come faccio a condividere un’esperienza, la realtà virtuale, che nasce fortemente individualista? Io utente esco fuori dalla mia realtà fisica, oggettiva, per entrare in una realtà virtuale e soggettiva. Sono io che mi muovo nel “mio” mondo virtuale. Ma così diventa un’esperienza egoistica, che non combacia con la moda “social”. Infatti uno dei più potenti visori presto in commercio per tutti è Oculus Rift che è proprietà di Facebook, il quale a sua volta ha recentemente costituito un team di sviluppo per la “Social VR“. La missione è semplice: congiungere la realtà virtuale con la socialità online. Aiutare gli utenti della realtà virtuale a collegarsi e condividere la loro esperienza.

La vera realtà virtuale

Questo dev’essere il vero traguardo della realtà virtuale. Oggi. Perchè non ci basta più una realtà virtuale da cinema. Dev’essere una realtà virtuale per la vita quotidiana.

 


Lascia un commento

*Campi obbligatori. L'indirizzo email non verrà pubblicato.


Commento

Nome*
Email*
Web



Partners

condividere è un'azione di altruismo

sui miei profili social puoi trovare idee, scoperte, contatti per arricchire il nostro lavoro

Grazie della visita!